Daniele Dottorini

Postato il Aggiornato il

Insegna “Storia del cinema italiano” e “Teoria e tecnica del montaggio” presso l’Università della Calabria. È membro del direttivo delle riviste “Filmcritica” e “Bianco e nero” e collabora con numerose altre riviste, tra cui “Kilometro 111. Ensayos sobre cine”, “Sentieri selvaggi”, “Panoramiche”, “Close Up”, “Voci Off”, “Blow Up”, “Davar”, “Kainos”. Ha lavorato come documentarista per la casa di produzione “Haiku multimedia”; è membro del comitato di selezione del Festival dei Popoli di Firenze, Festival internazione del cinema documentario. Tra i suoi volumi ricordiamo: Jean Renoir. L’inquietudine del reale (Ente dello Spettacolo) e David Lynch. Il cinema del sentire (Le mani). Ha curato gli scritti di cinema del filosofo francese Alain Badiou (Del capello e del fango, Pellegrini) e dello psicoanalista cileno Ignacio Matte Blanco (Estetica e Infinito, Bulzoni). Ha curato testi sul cinema di Terry Gilliam, Stanley Kubrick, Rainer Werner Fassbinder, Orson Welles, Francis Ford Coppola.

indietro

Annunci